Lame Rosse, dove la natura ti sorprende

Written by Super User on . Pubblicato in Luoghi_Sibillini

Lame Rosse

Le Lame Rosse (Fiastra, Parco Nazionale dei Sibillini, Marche). Ph: Nicola Pezzotta

La natura a volte si manifesta in modo veramente sorprendente, può superare i confini della nostra immaginazione.

Le Lame Rosse a Fiastra sono un esempio di come un fenomeno apparentemente semplice come il modellamento dei versanti può generare forme molto più complesse.

La particolare conformazione delle Lame Rosse è il risultato di un concatenamento di numerosi fattori. L’elemento principale è la presenza di uno strato di conglomerato (un mix di materiale lapideo a varie pezzature) più o meno cementato in cui al suo interno possono essere inglobati anche massi di dimensioni più grandi. Questo strato è collocato lungo un pendio, in una zona dove è favorita l’erosione meteorica e gravitativa. Il dilavamento pluviale, con il passare del tempo, va a formare vie preferenziali di erosione; dei veri e propri canali dove lo strato è più incoerente. Scavando, anno dopo anno, si creano delle affilate lame di terreno (in modo molto simile a come succede ai calanchi).

Piramidi Renon qualbuonvento

Piramidi di terra del Renon (Altopiano del Renon, Trentino Alto Adige). Fonte: http://www.qualbuonvento.com/

Può accadere anche che l’acqua, nell’atto di ruscellare, vada ad incontrare un masso molto più grande. Non potendo attraversarlo, il fluido scorre inevitabilmente attorno all’ostacolo. Ripetendosi questa dinamica per moltissime volte si viene a creare un profondo canyon; contemporaneamente il masso protegge il terreno sotto di esso dall’azione meteorica della pioggia, andando così a formare una vera e propria colonna (come nella valle del Renon o a Segonzano).

Fungo di Rezzago

Fungo di Rezzago (Rezzago in Valassina, Lombardia). Fonte: http://www.lariolakecomo.com/

Queste conformazioni, che sono chiamate in modo diverso in diverse parti d’Italia o del Mondo (colonne, camini delle fate, lame, piramidi di terra, ciuciu, funghi, uomini, torri, pilastri, guglie), ovviamente non rimangono statiche. Il tutto è destinato a deteriorarsi a causa dello stesso fenomeno che le hanno create.

Ciuciu del Villar

Ciuciu del Villar (Villar San Costanzo, Piemonte). Fonte: https://www.nuovi-turismi.com/

Stampa