Download Free Templates http://bigtheme.net/ Websites Templates

Eventi 10 - 17 aprile | 2015

1013607 744254359005790 4760348552591254334 n

Questo fine settimana sono tantissimi gli eventi da non perdere, uno di questi ve lo proponiamo proprio noi del blog Con in faccia un po' di sole. Domenica 12 aprile la "nostra" guida Nicola Pezzotta ci condurrà in un'escursione ad Agore e Grotta del Petrienno. Un percorso, di massimo 4,30 ore, comprese le soste, adatto a tutti, fatto di bosco e di acqua esplorando una delle zone più selvagge dell'ascolano.

A testimonianza che un tempo l'economia del luogo girava anche attorno a quello che la montagna aveva da offrire, passeremo attraverso gli abitati ormai semi-deserti di Poggio Rocchetta e Agore. Vi aspettiamo! Per informazioni e prenotazioni leggete il nostro articolo qui.

Da oggi a domenica si terrà il Palio della rana a Fermignano (PU), arrivato alla sua 51esima edizione. Il paese per tre giorni, dal 10 al 12 aprile, sarà ricco di appuntamenti: dalle mostre all'assedio alla torre con effetti speciali, dal processo alla strega ai mercatini e tanto altro ancora. 

DSC 0082 1024x678

Un momento del Palio della Rana a Fermignano (foto da www.proloco-fermignano.it) 

Dal sito www.proloco-fermignano, dove potete trovare tutto il programma, riportiamo la storia del palio: "Il "Castello" di Fermignano, sin dalla sua origine era stato sempre alle dipendenze del Municipio di Urbino. Ma tale vassallaggio doleva troppo ai fermignanesi, i quali, cresciuti in popolazione sentivano sempre più il bisogno di governarsi da sè come gli altri comuni del Ducato. Ripetute istanze a tale scopo venivano presentate al Serenissimo Duca. Finalmente, il 28 settembre 1607, Francesco Maria II Della Rovere, 15° Conte di Montefeltro ed ultimo Duca di Urbino, istituisce il "Consiglio Municipale" di Fermignano composto da 24 consiglieri dei quali 10 scelti nel "Castello" e gli altri nelle "Ville" circostanti. Il consiglio viene convocato per deliberazione di tre "massari" uomini di fiducia del Duca. Gli abitanti del "Castello" e delle "Ville", per celebrare l'evento la domenica dopo Pasqua detta "Domenica in Albis", si abbandonano spontaneamente a festeggiamenti popolari consistenti in corse coi sacchi, rottura delle pignatte, albero della cuccagna, corsa delle rane in carriola, ecc. Ad un lungo periodo di splendore fa seguito la decadenza e quindi l'oblio, finchè la tradizione si spegne completamente. E' nel 1966 che l'Associazione Pro Loco nell'intento di far rivivere alle presenti generazioni il clima dei festeggiamenti di allora,ripristina la gara ritenuta più originale, la corsa delle rane in carriola, inquadrandola nelle leggi di un regolamento dandole l'appellativo ufficiale di "Palio Della Rana". Dal 1990, 25° edizione del Palio, l'Associazione vista la partecipazione della cittadinanza, ha creduto opportuno allargare il numero delle contrade per meglio rappresentare tutto il paese.".

Il centro sociale San marco di Fermo organizza un pullman (€ 20 compreso l'ingresso al palio) per raggiungere Fermignano domenica 12 aprile. Il ritrovo è alle 8:15 presso il piazzale antistante la sede del centro sociale San marco e la partenza è prevista per le 8:30. Info e prenotazioni 335 7787798 - Grazia.

Anche Ripatransone (AP) propone tre giorni di festa molto interessanti con la famosa manifestazione del Cavallo di Fuoco. Si tratta di una rievocazione storica che si tiene ogni anno nel giorno dell'Ottava di Pasqua e sabato e domenica sono previste anche visite guidate a cura dell'Archeclub d'Italia - Sezione di Ripatransone.

"La prima domenica dopo Pasqua coincide con la ricorrenza della Madonna di San Giovanni, venerata da secoli nella cittadina picena ed elevata da monsignor Pietro Ossola, nella prima metà del Novecento, a patrona della Città e Diocesi. La tradizione fa risalire le origini del Cavallo al 10 maggio 1682, giorno della solenne incoronazione del simulacro della Vergine da parte del vescovo Giovan Giorgio Mainardi. Fu un artificiere di Atri, chiamato per l'occasione, a improvvisare per primo lo spettacolo ... In origine la sagoma del cavallo era di legno, e fino al 1932 veniva portata in spalla dal più robusto dei cittadini. In seguito si reputò più conveniente dotarlo di ruote e timone e farlo trainare da volontari dotati di vesti e accessori di protezione. Nel 1994 un nuovo Cavallo in lamiera di ferro, costruito sul modello del precedente, ha preso il posto del feticcio di legno.". Per leggere tutto il programma cliccate qui.

Sabato 11 e domenica 12 aprile, alla Mole Vanvitelliana di Ancona, potrete immergervi tra i fiori della terza edizione della mostra mercato di piante rare e inconsuete, l'Ancona Flower Show.

Per i più piccoli il Museo Tattile Statale Omero di Ancona (Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio, 28) propone attività gratuite ogni sabato e domenica di aprile. Anche l'11 e il 12 sarà possibile colorare, disegnare, scrivere, misurare...insomma giocare all'interno del museo! Ci sarà una guida illustrata, anche in Braille, per festeggiare l'arrivo della primavera. L'ingresso è libero e l'attività gratuita. Si consiglia la prenotazione (è obbligatoria per la versione Braille) allo 071 28 11 935 o info@museoomero.it . 

18085 935337443164858 5302254529267030085 n

Per la prossima settimana, segnate in agenda la presentazione di "Un altro viaggio nelle Marche", venerdì 17 aprile, alle 20:00, presso l'agriturismo Agra Mater di Colmurano, in provincia di Macerata. La serata prevede una cena con gli autori Maurizio Silvestri e Paolo Merlini e presentazione del libro di Exòrma Edizioni.

"Due terranauti marchigiani, Paolo Merlini e Maurizio Silvestri, partono alla scoperta delle Marche. Viaggiano unicamente con i mezzi pubblici, autobus di linea e treni regionali. Narrano la geografia del patrimonio enogastronomico regionale in modo non convenzionale. E’ un viaggio diverso, un AltroViaggio sugli itinerari meno frequentati, arrivando nelle Marche segrete. Un racconto a due voci, fatto di storie, di luoghi, di persone: cercavano le Marche e hanno trovato i marchigiani. Alla presenza degli autori, attraverso le storie di contadini, vignaioli, osti ed artigiani, dei piatti e i vini raccontati nel libro, scopriremo un volto diverso, suggestivo e nascosto della nostra regione.".

 La serata propone una degustazione di 5 vini accompagnati da alcuni dei piatti della tradizione marchigiana raccontati nel libro. Per info e prenotazioni: 339 3769357 (Lara) - 347 3991002 (Melissa).

Vi ricordiamo che per segnalare i vostri eventi potete scrivere a eventi@coninfacciaunpodisole.it . 

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Iscriviti alla Newsletter

Entra in contatto

Contattaci

info@coninfacciaunpodisole.it
Contatto Skype (Nico): nico_pezzotta
Nico: +39 333 36 26 495

Vieni a trovarci

Strada Faleriense, 4265
63811 Sant'Elpidio a Mare (FM)

Quando puoi trovarci

Lun - Dom
24 ore su 24