Download Free Templates http://bigtheme.net/ Websites Templates

Quel ragnetto multicolore: Aculepeira Ceropegia

1 aculepeira ceropegia 2

Aculepeira Ceropegia. Ph: Nicola Pezzotta

Ho incontrato questo simpatico ragnetto durante una escursione nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Mi trovavo a circa 1200 metri sul versante del Monte Priora che si affaccia nella Val Tenna. Nel camminare in una zona di erba alta fino quasi al ginocchio, sento "tirare" sulla gamba. Abbasso lo sguardo e con mio grande stupore vedo che è un filo di ragnatela! Questo filo percorreva due steli più alti, distanti tra loro circa un metro. Incuriosito mi sono messo a cercare il ragno e ho scoperto questo bellissimo esemplare. La sua lunghezza era molto ridotta (circa 1,5 cm) e il disegno del torace è affascinante.

L'Aculepeira Ceropegia (Aculepeira Ceropegia) è un piccolo Aracnide (femmina fino a 14 mm, maschio massimo 8mm) costituito da un caratteristico disegno a zigzag del torace. Del genere Aculepeira abbiamo altri due cugini: armida e carbonaria. La ceropegia è un ragno cosparso di peli setosi. Solitamente pone la tela tra due alberi e in alto, per catturare piccoli insetti volanti, oppure sui cespugli frequentati da zanzare o moscerini. I ragni riparano o ricostruiscono la tela ogni due giorni circa, per i danni dovuti al vento, la pioggia ma soprattutto al movimento delle prede che cercano di sfuggire. La seta, resistentissima, è prodotta in continuazione da otto filiere poste in fondo all’addome. Il ricovero, all’interno del quale si nasconde dai nemici e si ripara dalle intemperie, è piuttosto fitto, aperto da una parte, a forma di piccola cupola. Questa specie compare dall’inizio dell’estate fino ai primi giorni di agosto. E’ una specie molto rara nelle zone più fredde, ma facilmente reperibile nei climi più caldi d’Europa. Specialmente questa Famiglia, le cui tele sono vere e proprie reti da cattura, possiede una grande sensibilità tattile. Si può dire che siano quasi ciechi, nonostante i loro numerosi occhi, ma vedono come i ciechi le forme che toccano e le percepiscono anche attraverso le vibrazioni della tela.

 

Stampa Email

Commenti   
0 #3 Narratore 2013-01-02 19:11
eh eh idem, oggi causa influenza, giornata casalinga
Citazione
0 #2 Nico 2013-01-02 19:07
Grazie mille! Sai, il tempo oggi non permette di andare tanto in giro, allora ho approfittato per creare il blog.
Citazione
0 #1 Narratore 2012-12-18 17:26
Complimenti per il blog e la rapidità, provvedo inserire il nuovo indirizzo sul mio blog.
PS: bella la foto del ragnetto!
Citazione
Aggiungi commento

Iscriviti alla Newsletter

Entra in contatto

Contattaci

info@coninfacciaunpodisole.it
Contatto Skype (Nico): nico_pezzotta
Nico: +39 333 36 26 495

Vieni a trovarci

Strada Faleriense, 4265
63811 Sant'Elpidio a Mare (FM)

Quando puoi trovarci

Lun - Dom
24 ore su 24