Download Free Templates http://bigtheme.net/ Websites Templates

Torre Matteucci alle Paludi: una torre da salvare

Su una delle ultime colline prima del mare, c'è una torre da salvare. L'ultima fortificazione rimasta di questo genere. Senza di essa, il paesaggio non sarebbe più lo stesso.

30 1 2

Torre Matteucci alle Paludi | © Nicola Pezzotta 2010. All rights reserved.

Ci troviamo nella provincia e nel comune di Fermo. Siamo alla fine della località detta Bore di Tenna. Scendendo da questa collina ci troviamo, dopo neanche cinquecento metri, nella frazione di San Marco alle Paludi, con la sua splendida chiesa dell'XI secolo.

Il profilo della torre che si staglia sulla sommità di questa collina è inconfondibile. Anche se non si hanno molte notizie sulla sua storia, negli antichi documenti qualcosa è stato trovato.

Stampa Email

Paesaggio in pericolo

Lug12 2

Un paesaggio in pericolo - San Marco alle Paludi | © Nicola Pezzotta 2012. All rights reserved

Un giorno, forse neanche molto lontano, questo panorama potremmo non vederlo più. In pericolo non è solo la Torre Matteucci alle Paludi (leggi il post dedicato qui: Torre Matteucci alle Paludi, una torre da salvare) che si vede sullo sfondo, ma la stessa collina su cui sorge.

Questa collina, una delle ultime prima del mare, crea quel paesaggio tipico di queste zone e delle Marche stesse. Colline che degradano dolcemente, arrivando quasi a ridosso del mare, in alcuni casi.

Stampa Email

La ricchezza di un tempo

Ott11 2

La ricchezza di un tempo - Porto Sant'Elpidio | © Nicola Pezzotta 2011. All rights reserved

Li Pescatù - Valeria Marcucci

poesia dialettale marchigiana (Sant'Elpidio a Mare)

 

Li pescatù che n' sapìa legghie nè scrie,
sapia tutto e de li véndi e de le traersie.
Quanno tiria lu levande, dicia:
se sse aza quissu, non è ppe' tirà' via,
lo vrutto a-d-è che vasta che se sse moe
va a finì che dura tre, sei, nove;
se ce sse ccoppia lu sciroccu
vene dimà un bellu scroccu;

Stampa Email

Pedaso e la perla violata

Probabilmente non tutti sanno che nella cittadina costiera di Pedaso è localizzata un’area floristica protetta di pregevole interesse botanico: “Collina La Cupa”. L’area è interessata dalla presenza di una specie rara, la Coronilla valentina ssp. valentina, e dalla presenza del bosco “La Cupa” il quale, dopo la lecceta del Monte Conero, costituisce la formazione forestale più estesa e meglio conservata in tutto il litorale marchigiano.

Ma cosa sono le aree floristiche protette?

Istituite dalla legge regionale n.52 del 30 dicembre 1974, le aree floristiche sono superfici nelle quali crescono piante rare o in via di estinzione. Al loro interno è proibita la raccolta, l’estirpazione ed il danneggiamento di tutte le piante che vi crescono spontaneamente.

Un grande merito va riconosciuto alla legge regionale 52/1974: aver affrontato e garantito la tutela delle specie d’interesse floristico in un’ottica moderna. La legge in questione, infatti, non ha disposto una mera tutela delle singole specie, enumerandole in un elenco, bensì ha previsto la tutela e la conservazione di aree più vaste, dando in questo modo valore e rilievo anche al contesto ambientale in cui le piante crescono.

Nella regione Marche si contano ben 109 aree floristiche distribuite su tutto il territorio e rappresentanti i diversi ambienti naturali: quello montano, quello collinare e quello costiero. In quest’ultimo ambiente troviamo “Collina La Cupa”, la profonda spaccatura quasi a picco sul mare del monte Serrone. Si tratta di un’area particolarmente suggestiva, intimamente e tragicamente legata alla storia passata di Pedaso e dei suoi abitanti.

Per una cittadina come Pedaso che fa della tutela dei beni storici ed ambientali da sempre la sua bandiera, disporre di un’area floristica di tale rilievo rappresenta senza dubbio un valore aggiunto. Eppure, ecco cosa è accaduto in quella zona qualche mese fa.

A seguire la Testimonianza di Fabio Taffetani, professore di Botanica sistematica all’Università Politecnica delle Marche.

Stampa Email

Ritorno a casa

Mar12 2 

Ritorno a casa - Sant'Elpidio a Mare | © Nicola Pezzotta 2012. All rights reserved 

Vedendo la pioggia scrosciante, due anziani accelerano il passo lungo le vie di Sant'Elpidio a Mare, pregustando il calduccio del camino acceso, davanti ad una bella minestra fumante.

 

La foto ha partecipato al 1° concorso fotografico "Immaginando S.E.M.pre" indetto dall'Ufficio Cultura e Turismo del Comune di Sant'Elpidio a Mare per valorizzare il proprio territorio.
E' stata esposta alla Rete Civica Museale di Sant'Elpidio a Mare insieme alle altre opere in concorso. Si trova presso l'ex convento dei Cappuccini, Corso Baccio 31. Tel.: 0734/859279.

 

Stampa Email

Raggi di sole

Lug11 2

Raggi di sole - Casette d'Ete | © Nicola Pezzotta 2011. All rights reserved

Sunflower: Fiore del sole. E' il termine inglese per questo fiore. Non sembra di guardare, in effetti, un sole stilizzato? Mentre viaggio in macchina, alle volte mi capita di incontrare dei campi immensi di girasoli e in quell'istante ogni pensiero scompare e rimango affascinato, ammutolito. E' tutto così... giallo! Sento dentro barlumi di felicità, di gioia. Solo il sole nelle giornate invernali, dopo settimane di giornate grigie, riesce a fare altrettanto. Piccolo sole. Questo dovrebbe essere il suo nome.

 

Stampa Email

Volumi nati dal mare: il nuovo mercato ittico di Porto San Giorgio

24 1 2

Mercato Ittico, Porto San Giorgio | © Nicola Pezzotta 2011. All rights reserved.

Circa una quindicina di anni fa ero solito scorrazzare in bicicletta fino alla punta più estrema del molo di Porto San Giorgio. Arrivato lì, salivo sugli scogli artificiali e mi mettevo a leggere al sole, con il rumore delle onde in sottofondo. Nel tempo queste pedalate sul lingomare si sono sempre più diradate fino a quando, il mio tempo libero l'ho speso per altri hobby. Ricordo, però, chiaramente, in una delle mie ultime uscite che qualcosa di "strano" stava sorgendo al porto. Aveva una forma non consueta dalle nostre parti. Ci tornai più volte per guardarla da vicino. Poi un giorno, sfogliando una rivista di architettura, tra un articolo che parlava di una mediateca a Parigi e una stazione ferroviaria a Orléans, eccola là: il nuovo Mercato Ittico di Porto San Giorgio. Sono rimasto piacevolmente sorpreso. Per questo condivido con voi l'articolo.

24 2 2

Modello 3D della struttura | © ACALE

Stampa Email

La nevicata del secolo

Feb12 2

La nevicata del secolo - Porto Sant'Elpidio | © Nicola Pezzotta 2012. All rights reserved

"La nevicata del '12 la ricorderemo a lungo" si sentiva dire girando per il lungomare di Porto Sant'Elpidio non meno di quattro mesi fa. Se non ci fossero le foto e gli articoli di quei giorni, si potrebbe non credere a quello che è successo. Un bel giorno, il tempo, ha deciso di far capire a tutti cos'è veramente l'inverno. Non dico che sia stata una cosa inaspettata, perché le previsioni meteo ci avevano avvertito da un po' di giorni, oramai. Ma nessuno poteva credere che sarebbe durato così a lungo.

Stampa Email

In memory of...

Gen11 2

Rimpianto - Piane di Montegiorgio | © Nicola Pezzotta 2011. All rights reserved

Erano, e sono ancora oggi, molte le querce che vantano questo appellativo, ma la vera, ineguagliabile Cerquabella era questa, tanto nobile da meritare (caso unico in Italia) un tondino di localizzazione sulle carte del Touring Club; tanto famosa da essere nota fin sull'Appennino Emiliano come la quercia più bella d'Italia.

Stampa Email

Ti potrebbe interessare anche...

Iscriviti alla Newsletter

Entra in contatto

Contattaci

info@coninfacciaunpodisole.it
Contatto Skype (Nico): nico_pezzotta
Nico: +39 333 36 26 495

Vieni a trovarci

Strada Faleriense, 4265
63811 Sant'Elpidio a Mare (FM)

Quando puoi trovarci

Lun - Dom
24 ore su 24