Download Free Templates http://bigtheme.net/ Websites Templates

Escursione + Picnic al Monte San Vicino | 1 Maggio 2016

 6 San vicino

Verso il Monte San Vicino

Giornata che si divide in due fasi.

Nella prima parte che faremo un'escursione fino alla cima più visibile di tutte le Marche. Anche se non è la vetta più alta della regione, nelle giornate con cieli tersi potete vederla svettare praticamente da qualsiasi luogo delle Marche, da nord a sud. E noi, stavolta ci saliremo sopra. Inoltre, praterie, faggete e antiche neviere sono le cose che incontreremo lungo il percorso.

Al ritorno, ci godremo il verde nella vasta prateria di Pian dell'Elmo dove abbiamo parcheggiato le auto e ci rimpinzeremo di manicaretti proprio come un vero pic nic. Tutto il cibo più "interessante" (torte, bibite, ecc..) lo lasceremo in auto, durante l'escursione. Mi raccomando se è qualcosa che deve rimanere in fresco portatevi il sacchetto termico. Una volta terminata l'escursione prenderemo tutto ciò che abbiamo portato e lo metteremo sopra un plaid sul prato e faremo una bella merenda secondo lo spirito della condivisione! Quindi portate qualcosa in più, oltre a quello per voi :) Anche noi porteremo qualche manicaretto, non preoccupatevi!

Vi aspettiamo!

Stampa Email

A piedi verso i propri sogni | 10 Aprile 2016

 odealfaggio 1

In contemplazione dei faggi secolari di Canfaito. Ph: Nicola Pezzotta

"Verso i propri sogni a piedi?

Sì, perché a piedi oltre una certa velocità non puoi andare, anche se ti chiami Bolt. 

A piedi,

perché il viaggio verso la realizzazione dei propri sogni è un cammino, non una corsa.

E quando vai piano riesci a vedere cose, a sentire profumi, ad ascoltare suoni che nella velocità non puoi nemmeno percepire. 

Stampa Email

Escursione nell'Appennino Perduto | 17 Aprile 2016

1b 

La Grotta del Petrienno. Ph: Nicola Pezzotta

Un'immersione nell'Appennino Perduto, in zone fatte di acqua e di bosco. A testimonianza che un tempo l'economia del luogo girava anche attorno a quello che la montagna aveva da offrire, passeremo attraverso gli abitati ormai semi-deserti di Poggio Rocchetta e Agore. La sorpresa davanti alla Grotta del Petrienno sarà grande, per chi ancora non la conosce non vi svelo nulla. Neanche le foto rendono giustizia alla bellezza del luogo, dovete vederlo con i vostri occhi.

Poi faremo una piccola deviazione alla scoperta de "Le Pagliare" una località completamente dimenticata dove la presenza umana è ricoperta completamente dall'edera e dai rovi. 

In collaborazione con Stefano Properzi, Naturalista e guida AIGAE.

Vi aspettiamo!

Stampa Email

Il Lupo. Una ciaspolata nel suo regno | 21 Febbraio 2016

37.lupo 

Foto tratta dal web: http://www.ladigetto.it/

Una ciaspolata dove il Lupo ha il suo regno, dove vive e sopravvive, dove si va a rifugiare e dove caccia. Una domenica sulla neve per conoscere meglio questo predatore, il più importante della nostra area montana.

"Al Lupo si accompagna, da sempre, un profondo sentimento conflittuale con l’uomo, tra amore viscerale e odio becero; ad un aumento della sua popolazione in Italia e a una maggiore espansione del suo areale, fa da contraltare un aumento delle problematiche di convivenza, spesso tutt’altro che pacifica.

Una ciaspolata dedicata esclusivamente al grande predatore in cui potremo conoscerlo un po’ di più; la sua biologia, la sua ecologia, osservarne eventuali segni di presenza e tracce, capire quali problematiche e quali opportunità presenta la sua conservazione, tutto in uno dei suoi ambienti prediletti.

Soltanto una buona conoscenza del Lupo può farne sperare in una conservazione più efficace e in un rapporto più pacifico con l’uomo.

Il percorso si snoda lungo un anello all’interno del Parco Nazionale dei Sibillini, tra il valico di Forca di Presta e il Pian Perduto attraversando il bosco della Macchia Cavaliera".

Stefano Properzi - Guida GAE, socio AIGAE, naturalista, fotografo con cui collaboriamo in questo evento.

(In caso di forte innevamento e impossibilità di raggiungere il valico, si opterà per un altro percorso).

Stampa Email

Pasquetta tra paesi abbandonati e antiche abbazie | 28 Marzo 2016

 10032016 DSC 0162

Gabbio, uno dei paesini che vedremo lungo il percorso. Ph: Nicola Pezzotta

Un giro ad anello, come piace a noi, dove andremo a cogliere moltissimi aspetti di questa terra!

Da Ferentillo, dove protremo già ammirare i castelli di Mattarella e Precetto, saliremo verso il paese semiabbandonato di Gabbio, molto suggestivo, collocato su uno sperone roccioso. Poi saliremo ancora fino a Lorino e scenderemo all'Abbazia di San Pietro in Valle, punto nevralgico della storia longoarda italiana.

Da lì passeremo per l'abitato di Macenano e quindi al paese stavolta proprio abbandonato di Umbriano. Ritorno lungo la valnerina fino a Ferentillo dove ci aspetta la visita al Museo delle Mummie.

In collaborazione con Stefano Properzi, Naturalista e guida AIGAE.

Vi aspettiamo!

Stampa Email

Pasqua in Umbria tra ferrovie e paesi abbandonati | 26-27-28 Marzo 2016

Spoleto-Norcia 

 

PASQUA IN UMBRIA TRA FERROVIE E PAESI ABBANDONATI

26-27-28 Marzo

Con in faccia un po’ di Sole (Nicola Pezzotta) e Studio Naturalistico Lilium (StefanoProperzi) in collaborazione con L’alternativa Viaggi.

 

PROGRAMMA

 

26 Marzo 2016

ore 9:30 arrivo alla stazione di Spoleto con con mezzi propri.

ore 10:00 partenza bus Spoleto – Sant’Anatolia di Narco.

ore 10.15 partenza a piedi per l’escursione “Da San’Anatolia di Narco a Spoleto sull’antica ferrovia abbandonata”. Dotazione necessaria, oltre alle classiche escursioni: torcia e k-way da mettere quando entriamo in galleria (Difficoltà E  - Lunghezza: 20 Km circa - Durata: 6.30 h circa  - Dislivello: 300 m).

ore  16.30 arrivo a Spoleto e spostamento in auto a Norcia (20 minuti) alla struttura in cui pernotteremo.

Cena e pernotto in Hotel 3 stelle.

Stampa Email

Escursione tra le campagne di Offida + "I Vlurd": il carnevale storico | 9 Febbraio 2016

35.vlurd 

I Vlurd. Ph: Nicola Pezzotta

Escursione di martedì, ma in occasione di martedì grasso, giorno di chiusura di Carnevale. E non ci si può perdere uno dei più belli e particolari carnevali delle Marche: quello di Offida! La manifestazione consiste nel portare lungo le vie del paese lunghi fasci di canne riempiti di paglia (vlurd) che, all'imbrunire, vengono accesi. Questi vengono portati in spalla per tutto il paese fino alla piazza dove sono gettati in un grosso falò "propiziatorio". Intorno al falò, canti e balli fino a che non rimane altro che braci fumanti.

In occasione di questo evento approfittiamo per fare un giro a piedi nei dintorni di Offida, partendo proprio dalla Chiesa di Santa Maria della Rocca (che visiteremo con la guida, prima di partire, al costo di 2,50 €, per chi lo volesse) e immergendoci nella campagna "difficile", quella che cerca di resistere alle frane e che quando ce la fa ci dona dei vitigni prelibati (sicuramente avete bevuto anche voi il vino di Offida) :)

Al ritorno, per chi vuol restare, il carnevale starà entrando nel clou. Dalla chiesa la Piazza si raggiunge tranquillamente a piedi ed e possibile mangiare (e bere) nei numerosi punti ristoro allestiti in giro per le vie. All'imbunire inizia la "sfilata" dei Vlurd

Vi aspetto!

Stampa Email

A piedi lungo l'ex ferrovia Spoleto Norcia | 26 Marzo 2016

17092011 89 

Un tratto della ex ferrovia Spoleto-Norcia. Ph: Nicola Pezzotta

Il sabato prima di Pasqua faremo un tuffo nel passato, lungo il tratto più suggestivo della ex-ferrovia Spoleto Norcia (Spoleto - Sant'Anatolia di Narco).

Non potevamo sfruttare al meglio la IX edizione del mese della Mobilità Dolce.

Circa 20 km seguendo il percorso della vecchia ferrovia, con pendenze davvero basse; 3,4 km in galleria (complessivamente ne sono 8 e non sono illuminate) e 0,5 km in viadotti (7 viadotti di cui uno alto 60 m) messi in sicurezza. 

Di emozioni ce ne sono insomma. Verrete?

In collaborazione con Stefano Properzi, Naturalista e guida AIGAE.

Vi aspettiamo!

Stampa Email

Weekend sulla neve a Castelluccio di Norcia | 5 e 6 Marzo 2016

38.weekendcastelluccio 

 

5 e 6 Marzo 2016 -- Chiusura iscrizioni: giovedì 25 Febbraio

Con in faccia un po’ di Sole (Nicola Pezzotta) e Studio Naturalistico Lilium (Stefano Properzi) in collaborazione con L’alternativa Viaggi.

Dopo il grande successo di Capodanno sulla neve riproponiamo un fine settimana di ciaspolate (se ci sarà neve) o di escursioni nell'ambiente più affascinante del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Vi aspettano due giorni a cavallo di panoramiche vette e di boschi dall'aria solenne ammantati di bianco.

Stampa Email

Ciaspolata infrasettimanale ai Pantani di Accumoli | 28 Gennaio 2016

24pantani 

Ciaspolata ai Pantani di Accumoli. Ph: Nicola Pezzotta

Eccoci qua. Quella che vi propongo stavolta è una ciaspolata infrasettimanale, per chi può.

Godere della montagna, dei suoi paesaggi e del suo silenzio in mezzo alla settimana, quando la maggior parte delle persone lavora, è un'esperienza che non può mancare nel vostro bagaglio. Tutto sembra scorrere più lento e ogni momento è un'immersione nella quiete della natura. C'è chi lavora il fine settimana e si perde sempre gli eventi più interessanti, oppure chi ha un giorno libero e lo vuole spendere bene. E' arrivata l'occasione per voi!

Vi riproporrò delle nostre grandi classiche, escursioni e ciaspolate che abbiamo già fatto durante i fine settimana. Inziamo da giovedì 28 gennaio a Forca Canapine.

A presto!

Stampa Email

Iscriviti alla Newsletter

Entra in contatto

Contattaci

info@coninfacciaunpodisole.it
Contatto Skype (Nico): nico_pezzotta
Nico: +39 333 36 26 495

Vieni a trovarci

Strada Faleriense, 4265
63811 Sant'Elpidio a Mare (FM)

Quando puoi trovarci

Lun - Dom
24 ore su 24